Tesseramento

DISPONIBILI I MODULI PER IL TESSERAMENTO 2016

L’economia di LapianTiamo si basa su autofinanziamento e donazioni che ci giungono da ogni parte d’Italia e del mondo. Fai subito una libera donazione e – se vuoi partecipare più attivamente alle nostre iniziative – scarica il modulo sotto, compilalo e invialo a info@lapiantiamo.it per ricevere la conferma avvenuta della documentazione e tutte le informazioni sul programma degli eventi fino ad oggi organizzati per l’anno 2016.

modello tessera amico 2016

Amico LapianTiamo 2016 (598.5 KiB, 262 downloads)

Gli Amici con patologia sono invitati ad iscriverti come Speciali Amici Usufruitori (con patologia certificata) scaricando il modulo sotto e inviandolo, insieme alla documentazione richiesta, allo stesso indirizzo di posta elettronica info@lapiantiamo.it .

Ricordiamo che per l’iscrizione come Amico Speciale non sono assolutamente previsti costi.

modello tessera amico SPECIALE USUFRUITORE

Questionario Per Pazienti Con Modulo Amico Speciale Usufruitore (599.1 KiB, 3104 downloads)

 

Perchè tesserarsi?

  • per essere forti
  • per essere in tanti
  • per essere amici

Il versamento può essere effettuato tramite il tasto Donazione in Home Page.

Per qualsiasi informazione o consiglio utile: info@lapiantiamo.it


N.B.: Tutte le donazioni e i versamenti effettuati fino ad oggi per le iscrizioni di coloro che intendono tesserarsi a LapianTiamo nell’anno 2016 verranno registrate e regolarizzate a breve.

Amico Usufruitore LapianTiamo
Amico Usufruitore LapianTiamo
Amico Usufruitore LapianTiamo(2).pdf
588.1 KiB
927 Downloads
Dettagli...

212 pensieri su “Tesseramento

  1. Ciao,sono di roma e sostengo tutto quello che dite sono con voi vorrei avere il modulo per iscrivermi,grazie fatemi sapere

      • Ciao a tutti! Innanzitutto mi dispiace per la vostra malattia e sono contenta che abbiate trovato la forza il coraggio e gli aiuti per riuscire a curarvi in modo naturale, e vi esprimo la mia vicinanza.
        Detto ciò, io sono sana, posso tesserarmi? O non è previsto l’uso per scopo ricreativo?

        • Ciao Annalisa,
          chiunque può tesserarsi come Amico dell’Associazione LapianTiamo. Non capiamo la domanda “non è previsto l’uso per scopo ricreativo”…

          • Intendeva dire: se mi tesserate vuol dire che posso fumare anche se non ho una patologia seria? La risposta comunque è no.. Ma l’Italia deve capire la potenzialità del farmaco con il quale abbiamo a che fare… Ad esempio prendiamo la Blue Dream, un ibrido della cannabis tra sativa e indica; la blue dream ha dei livelli di felicità e rilassamento dei pazienti che ne fanno uso impressionanti… In America si dice che la cannabis possa curare la depressione e, anche io ne sono convinto, proprio perché io, grazie alla cannabis sono guarito dalla depressione.

  2. Vorrei avere il modulo per iscrivermi. Sono di Modica (RG) ma attualmente per curarmi mi trovo a Milano. Sono contenta per la vostra iniziativa e spero che questa pianta, col tempo, diventi legale coltivarla. Tanti auguri!

  3. Ciao , sono Elena …. Ho avuto modo di visitare il vostro sito , è davvero molto interessante … vorrei avere il modulo se è possibile 🙂 ciao grazie

    • Ciao Elena,
      proprio questo pomeriggio abbiamo inserito i moduli da scaricare nella pagina “Tesseramento 2013”.
      Grazie per il tuo sostegno!!!
      🙂

    • ti inviamo una mail,comunque per effettuare il download basta andare sull’iconcina rettangolare e decidere tra il modulo da socio ordinario e quello da sostenitore 😉

  4. ciaoo a tutti anche Trieste è presente!!uniamoci per dare una speranza di meno sofferenza a chi conosce bene come me la SM,anch’io non riesco a stamparmi il modulo di iscrizione,me lo mandate please ;)) ciaoo graziee =)

  5. Bravi..!!! noi lo stiamo “proponendo” a Corralejo (Fuerteventura -Canarie) sarebbe il quinto centro nelle isole, (CannaPharmacia – lanzarote/ Acmefuer – (*)Acmefuerplaya fuerteventura / AeC gandia e CSC Mambo Las Palmas.
    In futuro si potrebbe inventare e proporre una social-card per chi viaggia?

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=aP9fLi-HHtc
    in questo video, il csc di Lanzarote sul genere di quello che vorremmo aprire in Corralejo per fine giugno.
    Suerte.

    (*)da aprire

  6. per chi vuole saperne di più, su come curarsi con la cannabis, suggerisco di leggere “Du cannabis pour se soigner – guide pratique” editions du Lezard scritta da medici e “L’Empereur est nu” scritto da Jack Herer editions du Lezard, dove è dimostrato gli interessi delle lobby farmaceutiche (e non solo) che condizionano la legalizzazione a scopo terapeutico.
    Io ne ho fatto uso quando mi iniettavano in vena la tanto amata CHEMIO.
    Comunque qualche cosa si sta sbloccando, dobbiamo essere ottimisti.

  7. ciao ragazzi per prima cosa vi voglio dire che siete grandi…
    voglio iscrivermi ma nn ho lo scanner per inviarvi il modulo compilato come posso fare?grazie e complimenti

  8. Sono un grande sostenitore della vostra causa, sono appena diventato maggiorenne e vorrei aderire. Avete novità sulla possibilità di poter fumare cannabis se si è tesserati?

    • Caro Andrea,se sostieni la nostra causa avrai letto le finalità della nostra associazione. I tesserati non hanno diritto a fumare cannabis,poichè la legge lo vieta e con pene durissime! Saranno solo le persone con una patologia che avranno accesso alla canapa terapeutica che abbiamo intenzione di produrre qui a Racale,quindi leggi con attenzione il blog,dove troverai tante notizie utili e informazioni reali.
      Un caro saluto

  9. io sono con voi vorrei tessera per fruitore ho 58 anni m’interessano tutti e due gli aspetti ludico e terapeutico inoltre vorrei inserirmi nel lavoro penso che i tempi siano maturi

    • Ciao caro Osvaldo,per ora puoi iscriverti come socio ordinario o socio sostenitore.
      Molto presto apriremo i tesseramenti anche per gli usufruitori.
      Tra poco avremo notizie da dare a tutti 🙂

  10. Ciao sono un ragazzo appassionato di questa magnifica pianta e con l intenzione di trasferirsi a fuerteventura per poter lavorare per voi.C è qualche possibilità? Se si contattatemi via e-mail.
    Determinazione, pollice verde e amore verso questa pianta completano le mie referenze. Attendo vostre notizie. Grazie.

    • Alfredo,si può tesserare chiunque.
      Basta leggere il regolamento,lo statuto che trovi sul modulo QUI

      Tieni presente sempre che il nostro Cannabis Social Club prevede l’approvvigionamento di canapa terapeutica solo per i malati con patologia

    • Entrambe le modalità di soci non hanno accesso alla canapa terapeutica, sono entrambi utili per sostenere l’intero progetto che si basa sull’autofinanziamento. Il socio ordinario versa una quota di 20 euro l’anno, mentre i soci sostenitori versano quote superiori.

    • Ciao Benedetto,ci troverai in sede il 9 e il 10 giugno per la festa patronale di San Sebastiano.
      Se ti capita di passare prima chiama uno dei recapiti telefonici per sapere in quale punto dell’Italia ci troviamo 😉

  11. Ciao ragazzi… sono malato di sclerosi multipla recidivante remittente… mi sono rotto delle “cure paliative”… io scrivo da palermo e vorrei sapere da voi come posso aprire un’associazione come la Vs qui… e se possibile inviatemi i moduli di tesseramento ho problemi a scaricare il Vs file… un saluto

  12. Ciao Cari Lucia ed Andrea!
    Vi seguo da lontano (Roma) con molta ammirazione ed orgoglio, ed ammetto che non poche volte mi sono commosso nel guardarVi nei servizi offerti dal web e dalle pagine che scrivete.
    sono affetto da SM da 12 anni e più e sono altresì Medico Ricercatore Specializzando in Farmacologia.
    seguo costantemente i passi e le manifestazioni che fate.
    anche io sono un usuifruitore di canapa, come dissi alla bellissima Lucia, e con alcune piante (credo della specie sativa) ho trovato veramente giovamento, per la rigidità, equilibrio, controllo sfinterico e sonno riposante, ecc ecc. sempre però rimediate dal mercato nero, dove non sono sicuro della sua purezza e soprattutto dove puntano sulla potenza dell’effetto psicotropo di cui onestamente non me ne frega nulla.
    vorrei, se possibile, poter essere Vostro socio usufruitore.
    non so però come devo comportarmi.
    mi piacerebbe conoscere più specificatamente le complicazioni ed i tanti bastoni fra le ruote che Vi mettono.
    tutti questi mesi sono rimasto alla finestra a guardare cose lo stolto ed ignorante (nel senso che ignora, non sa) proibizionismo fa. dall’ultimo video con la ex parlamentare Bernarini, mi sono molto indignato nonchè incavolato quando addirittura hanno sequestrato il Bedrocan al buon Andrea e come l’ipocrisia dello Stato (rappresentata qui dalle forze dell’ordine) ci abbia messo un attimo a sequestrare il materiale usando violenza (come chiamarla questa se non legge della giungla?) quano un anno fa quando la Bernardini era Parlamentare, non hanno mosso un dito, quando ha fatto LE STESSE IDENTICHE COSE DEL 6 GIUGNO 2013.
    Fed.

    • Ciao caro Federico,
      grazie infinite per il tuo sostegno.
      Per ora puoi sostenerci come socio ordinario o sostenitore.
      Per quanto riguarda le iscrizioni come usufruitore aspetteremo il ciclo vitale di queste piantine che abbiamo seminato il 6 giugno insieme a Rita.
      Come dici tu, ci sono tanti intoppi e la follia proibizionista continua imperterrita a disgustare chiunque.
      Scrivici a info@lapiantiamo.it per altre informazioni,
      un caro saluto..

  13. Sono uno di quelli inzuppato per bene di pregiudizi, ma da un pò di tempo, anche grazie ai miei figli, mi sono scrollato di dosso tutte le ipocrisie che questo stato ipocrita-clerical-fascista mi aveva trasmesso. Vorrei diventare socio ordinario e appena possibile socio usufruitore.
    Soffro di una malattia che nessun medico mi ha saputo diagnosticare o lenire un pò gli effetti micidiali: dolori muscolari alle gambe che quando arrivano ( per fortuna non li ho tutti i giorni) mi rendono la vita molto difficile, perchè questi dolori, lievi ma persistenti, non mi fanno dormire, quindi la mattina mi alzo non riposato, con un senso di angoscia che mi rende difficili i rapporti con chi ho a che fare , soprattutto nell’attività lavorativa. Ho speranza che l’assunzione della canapa per qualsiasi via possa aiutarmi a vivere meglio.

  14. Ciao, parto con il dire che vi stimo tantissimo. Io sono di Roma e soffro di una sindrome rara con dolore cronico alla vescica e alla zona pelvica, non esiste cura e sto male come un cane, ho delle scosse elettriche tremende tanto da desiderare di morire. Non sono più autosufficiente, ormai qualsiasi cosa per me è diventata difficile. Ho provato di tutto e di più, antidepressivi, parecchi farmaci destinati ai malati di epilessia, tumore e sclerosi e anche agli oppiacei, che sono come acqua calda per me, per non parlare degli effetti collaterali che ben sapete, inoltre per evitare la dipendenza e l’assuefazione, con conseguente perdita d’effetto, non posso prenderli sempre. Ho avuto occasione di provare la cannabis durante i dolori ed è stata l’unica sostanza che mi ha recato una parte di beneficio. Non sono in grado di rivolegermi al mercato nero. Sto seguendo parecchio la faccenda, vorrei sapere se pensate di riportare la vostra esperienza anche nel Lazio. Grazie per tutto quello che fate!

    • Ciao,capiamo perfettamente la tua situazione.
      Siamo certi che quando sarà avviata la “cosa” a Racale avremo modo di dispensare consigli su come bisogna fare ad aprire altri centri come il nostro.
      Per ora siamo i primi ad attendere le risposte dalle istituzioni,quelle risposte che ci permetteranno di aiutarci a vicenda alla luce del sole.
      Inviaci una mail a info@lapiantiamo.it con la tua storia personale.
      Un caro abbraccio…

    • Ciao Maria Carmela,
      è quello che stiamo creando qui nel Salento, ma per garantire continuità e numeri non bisogna solo affittare un locale per avere uno spazio dove accogliere i pazienti. Bisogna organizzare qualcosa di duraturo che nel tempo vada a migliorare e per fare questo stiamo, per ora, discutendo pacificamente con le istituzioni che sono aperte al dialogo. Resta comunque il fatto che siamo ancora tutti costretti a vivere realtà assurde..

  15. Salve vorrei diventare socio sostenitore. Come devo fare, il versamento quando lo devo fare, potreste gentilmente inviarmi tutti i documenti utili e tutte le modalità da seguire. Vi ho appena visto alle iene, siete grandi.

  16. Ciao….volevo innanzitutto ringraziarvi x quello che state facendo…qui al nord non lo vedrei possibile.
    Mi chiedevo,ormai a dicembre,la tessera è x il 2014?
    Ciao e buon lavoro a tutte/i

  17. Ho visto il servizio alle iene e finalmente esiste un’associazione, Vi sostengo in tutto, penso che la canapa non è ancora stata studiata bene, perchè gli effetti terapeutici sono molteplici ed è per questo che si deve studiare e si deve aprire un centro. A tal proposito sto per diventare socio e volevo sapere dopo aver effettuato il versamento e compilato il modulo, dove devo inviarlo? Posso effettuare anche piu versamenti in un anno? Aspetto notizie così effettuo il versamento e vi inizieró a sostenere.

  18. Ciao

    Sono Filippo, vi ho “scoperti” per caso!! Siete fenomenali, la forza con cui state postando avanti questo progetto è fortissima, commovente e si percepisce in ogni momento dei vostri video; nel mio piccolo vi darò aiuto (non appena riuscirò a risolvere la mia situazione..) GRAZIE PER L’AIUTO CHE STATE DANDO ALLA COMUNITà ITALIANA: DONNE, BAMBINI, UOMINI, SANI, MALATI, ISOMMA TUTTI.
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE, siete la parte sana del nostro piccolo Paese!!!

  19. Ciao sono Claudio ho 21 anni e sono di Milano.A causa di un’incidente stradale ho lesionato il midollo spinale,e ho spasmi e contrazioni agli arti superiori e inferiori.sarei interessato ad avere informazioni più dettagliate o parlare con qualcuno e tesserami.Grazie cordiali saluti aspetto una vostra risposta
    Claudio Minervino

  20. Salve sostengo tutto cio’ che dite e fate, ho avuto modo di conoscervi tramite la trasmissione “Le Iene”. Ho avuto il linfoma di Hodgkin al 4° stadio. Ora sono guarito da circa 2 anni. Ringraziero’ sempre questa magica pianta per avermi dato la forza di affrontare una malattia cosi’ difficile. Vorrei diventare socio ordinario e possibilmente (quando sarà possibile) usufruitore. Se cortesemente mi inviate una mail su come fare, io domani in giornata vado a farvi il versamento.

  21. Ciao adoro le persone coraggiose… Non si può star male xkè lo dice la legge italiana. Uso la pianta e godo dei suoi effetti benefici anche se non sono malato. posso tesserarmi? come devo fare x contribuire economicamente e aiutarvi in qualsiasi modo?

  22. buonasera ragazzi

    mi chiamo concetto e mia moglie loredana affetta di (Sm) da qratto anni, viviamo in grecia x motivi di lavoro (STAGIONALE )dopo torniamo in sicilia (modica) voremmo diventere soci . porgiamo i nostri rispetti Concetto &Loredana

  23. Ciao sono Arianna da Roma vorrei accedere ai moduli di iscrizione essendo io una futura socia Usufruaria , Invalida x un glioma al cervello . Grazie anticipatamente

  24. Salve ragazzi da anni mi sono avvicinata al mondo della cannabis terapeutica in quanto ho mio figlio di anni 17 affetto da una grave forma di epilessia e paralisi neurologica e credo ai suoi benefici rispetto ai farmaci che da anni me lo hanno avvelenato e senza troppi risultati ma ho trvato sempre porte chiuse. Vedendo il Vs. servizio sulle “Iene” mi si è aperto un mondo e vi ammiro totalmente, non bisogna fermarsi cotro queste ottuse ipocrisie istituzionali ma lottare. Domani provvedero’ a farVi avere il bonico quale socio sperando di poter diventare usufriutore. Resto in attesa della tessera e spero di essere aggiornata per ogni nuovo avvenimento. Adesso che vi ho conosciuto non vi mollo piu’. Spero diventiate gli angeli custodi di mio figlio. Francesca

    • Cara Francesca,
      le tue parole ci colpiscono profondamente.
      Siamo felici di aver fornito informazioni utili e siamo certi di poter cambiare una volta per tutte questo assurdo sistema sbagliato.
      Un abbraccio

  25. Salve,
    Vorrei ricevere informazioni necessarie per diventare soci usufruitori, vi ho già contattati via email

    Grazie in anticipo

    Michela

  26. Che forza ragazzi, sono con Voi, appena potrò diventerò socio, avevo accantonato l’idea di trovare persone nel ns territorio (io sono di Lecce) che parlassero di malattia neuro-degenerative e come leggo non solo, mettendoci la faccia!!! Io sono affetto dal morbo di parkinson, ricordo con lucidità il giorno al “Besta” in cui mi dissero che era pk, mi spiegarono che anni prima per essere certi, l’unica prova era assumere determinati farmaci , migliorando si aveva la certezza assoluta della malattia, ma da poco ( erano solo pochi centri in Italia) io potevo fare determinati accertamenti strumentali per essere certo…potevo aspettare o terapia subito . Mi venne in mente un ns detto…”a casa bruciata mittici fuecu” …oramai nn avevo nulla da perdere visto le mie condizioni….migliorai ,con la terapia..i risultati strumentali furono piu’ catastrofici del previsto. Detto questo, visto la distanza minima territoriale se posso esservi di aiuto, eccomi! Se tutti capissero che ammalarsi e’ facile e convivere con la malattia che risulta difficile…vorrei porre una domanda alle persone ottuse e colluse, se fossero loro ammalate e potessero trovare beneficio da una qualsiasi cosa….che farebbero? “” ciò che non vuoi sia fatto a te non fare agli altri “” Stampo i moduli e cerco amici per il tesseramento, un abbraccio.

    • Ciao caro Maury,
      stiamo per aprire un info point su Lecce e appena sarà operativo lo pubblicheremo sui nostri canali ufficiali.
      Grazie infinite per il tuo sostegno,
      a prestissimo!

  27. Salve sono Giuseppina, sono venuta a conoscenza del vostro progetto grazie alla trasmissione delle Iene del 19 novembre, sono affetta da SLA, ho provato ad usare la marijuana ed ineffetti mi da notevole sollievo, voglio avere la possibilità di un vostro aiuto a riguardo per poterla prendere legalmente, ma non sono aggiornata su questo tema, perfavore mettevi in contatto con me sia per il bedrocan e per avere le piante a mio nome. Grazie

  28. ciao ragazzi ho un growshop a roma volevo tesserarmi al vostro club e aiutarvi nel progetto qualsiasi cosa vi seva(semi,fert,e altro)io sono qui e sono contento di donarli a questa associazione.

  29. ciao ragazzi mi mandereste il modulo per diventare socio usufruitore?
    vuole iscriversi la mia mamma gravemente malata si SM su sedia a rotelle…
    grazie

  30. Ciao , vedendovi nell’ultima puntata delle Iene, andata in onda questa settimana, mi sono ricreduto sulle potenzialità della pianta in questione.
    Due anni fa a mia madre è stato diagnosticato un tumore al Pancreas che dopo poco tempo le è stato asportato.Sembrava finita ma nel mese di Giugno scorso si è presentato un gonfiore allo stomaco (Ascite) e poco dopo le è stato diagnosticato un tumore Ovarico che, a detta dei medici, non da molte possibilità di sopravvivenza identificandola quindi come malata terminale.Non riesco a vivere con questa sofferenza di mia madre che secondo i medici è destinata a peggiorare.Mi sono documentato molto e interessato al caso e sono disposto a sostenervi e a credere in voi.Mi piacerebbe sapere come poter usufruire del prodotto, al fine di verificarne gli effetti benefici.E’ l’unica cosa che mi rimane da fare.

    Ringraziandovi anticipatamente e confidando in un vostro riscontro,
    Cordialmente vi saluto.

  31. Ciao, mi e stata diagnosticata una delle note malattie degenerative, da un paio d’anni va sempre peggio, speriamo sia almeno possibile potermi sentire meglio, ne avevo sentito parlare, ma scettico, e bastato un video a farmi cambiare idea, già sono malattie incurabili, in piu viviamo con dolori, spasmi e mentalmente demoralizzati, sarebbe un miracolo il solo fatto si sentirci meglio.

    Attendo il modulo mancante per far parte di voi,

    Grazie di quello che fate, e importante, e la pianti chi dice il contrario ))

  32. Salve Ragazzi sono un Ragazzo di Cesena qui abbiamo un Growshop e noi non molliamo anzi volevo sapere se io faccio l’iscrizzione adesso poi a gennaio la devo rifare o vale un anno??
    Grazie mitici purtoppo nel nostro Paese quando queste cose non colpiscono personaggi in vista è sempre più complicato, ma ormai non possono più zittire miglioni di malati o anche se ci provano la mia salute vale di più delle loro leggi!!!
    Ci piacerebbe dare una mano anche noi, ci siamo anche visti all’indica Sativa Trade dell’anno scorso!!
    QUI NON SI MOLLA!!!

    • Ciao Roberto!
      Grazie per l’incoraggiamento 🙂
      La tessera vale fino a dicembre,ma tu,come tanti altri,puoi sostenerci da oggi!! 😉
      In fiera a Fermo abbiamo avuto modo di conoscere un sacco di persone,se ci invii una foto su info@lapiantiamo.it ti “inquadriamo” 🙂

  33. Ciao anke io sono 19 anni sulla sedia rotelle sono ipersensibile scarike eletrike 24 ore su 24. per favore desidero con tutto li cuore far perte della vostra associazione Ho tutti i documenti possibili e immaginabili GRAZIE.

  34. Ciao! Innanzitutto complimenti vivissimi per ciò che siete riusciti a realizzare nonostante gli influssi negativi del proibizionismo…era ora!
    Oltre a voler diventare socia (presto rimedierò), vorrei avere alcune info, consigli e alcune dritte sugli aspetti burocratici che avete dovuto affrontare per poter partire con il progetto. Sono del nord Italia e, come potete capire, ci sono le stesse esigenze sia a nord che a sud ma noi siamo troppo lontani per potere usufruire direttamente dei vostri prodotti :(. Sarebbe bello che Racale diventasse concretamente il primo di una lunga serie di CSC in Italia e che ne dettasse, in qualche modo, i principi primi . Per questo motivo vorrei tentare di replicare qui.
    Grazie in anticipo!

  35. Ciao, sono una donna di 36 anni e vivo in calabria. Mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla circa 6 anni e ½ fa e da 1 anno e ½ sono sulla sedia a rotelle. Ho terribili dolori specialmente durante la notte e molti altri disturbi causati da questa terribile malattia. Per non parlare della rigidità alle gambe, soprattutto al mattino, tale da non riuscire ad alzarmi dal letto senza l’aiuto di qualcuno. Da quando sono venuta a conoscenza della vostra iniziativa ho visto uno spiraglio di luce in questo terribile tunnel oscuro. Mi imbottisco di farmaci e fra ultimo la lyrica ma senza nessun risultato. Sono convinta che il bedrocan possa essere la giusta cura per chi, come me, soffre di questi, insopportabili, disturbi. Vorrei diventare vostro socio ordinario e provare ad assumere il bedrocan. Spero di ricevere presto informazioni a riguardo. Nel frattempo vi auguro tutto il bene del mondo. Siete persone meravigliose, state dando a tutti i malati una speranza per il proprio futuro.
    Vi ringrazio in anticipo.

  36. Salve , ho 49 anni e a gennaio 2013 mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla , ad aprile ho iniziato la terapia con Tysabri che mi hanno detto essere il farmaco al momento + forte , ma le mie condizioni sono peggiorate , ora mi sto cercando di informare meglio su tutto quello che trovo , ho provato con la canabis a fumarla ma non gradisco eccessivamente , poi ho provato ad ingerirla negli alimenti e la cosa mi interessa. Avevo già visto oltre allatrasmissione delle Iene anche altre , e ciò penso potrebbe essere una alternativa o anche un sostegno x affrontare meglio la malattia.
    Adesso sono disoccupato e malato , con moglie e due figli in età scolastica , non ho denaro x provvedere e non so che fare.
    Come potrei fare ?

    grazie

    Luigino Trionfetti

    • Ciao Gino,
      putroppo la nostra situazione è molto simile.
      Ti consigliamo di stare attento alle varietà da strada perchè non sono controllate e l’alimentare non è consigliato.
      Mentre il Bedrocan e le altre varietà che il Ministero italiano importa dall’Olanda sono varietà stabilizzate, sterilizzate e dai principi attivi conosciuti…
      Come fare? Inizia con l’inviarci una mail a info@lapiantiamo.it dicendoci da dove scrivi e richiedendo il modulo come socio usufruitore.
      Se poi hai bisogno di dettagli tecnici o medici invia una mail anche a medicalinfo@lapiantiamo.it
      E scusa anche tu per l’immenso ritardo

  37. buongiorno
    non riesco a mettermi in contatto con il vostro indirizzo mail. forse sbaglio qualcosa, se potete contattarmi, forse diventa più facile rispondere. grazie

  38. Ciao mi chiamo Paolo e la mia compagna ha la sclerosi multipla da 19, ha parecchi problemi…nausea, vomito, vertigini, spasmi muscolari, forti dolori in tutto il corpo…In passato ha provato di tutto, interferone, avonex, betaferon, azatiopirina, cicli di cortisone a quintali, Pta, Ldn…ma risultati scarsi…adesso è in secondaria progressiva. Vorrei avere maggiori informazioni sul vostro lavoro ed essere contattato. Grazie mille, un saluto.

  39. salve ragazzi,sono affetto da epatite c dal 94 ,anche io come tanti uso marijuana e ne traggo benefici,purtroppo devo rivolgermi al mercato nero,dove pero’ si buttano soldi per erbaccie controllate dalla mafie soprattutto albanesi in questo periodo..non e’ piu’ possibile !! come non e’ possibile rivolgersi alle farmacie con ricetta bianca non ripetibile perke’ molti ancora non conoscono il bedrocan,alcune invece lo lavorano ma se lo fanno pagare sui circa 35 euro al g ,e’ anche questo non e’ possibile!!! vi chiedo cortesemente di mandarmi innazitutto se potete il modulo per l’iscrizione da socio usufruitore,poi magari se conoscete qualche farmacia in italia che lavora il bedrocan ma non spara cifre irraggiungibili per me, che vivo con una famiglia sulle spalle con un misero stipendio..aspetto una vostra risposta in merito ringraziandovi anticipatamente per quanto avete,state e farete ancora per la liberta’ di ognuno di noi!!!! GRAZIEEEEEEEEEE

  40. damiano 49enne affetto para paresi con hiv pos. soffro di crampi rigidita quotidiana e clono sempre presente.farmaci per hiv mi portono ha insonnia e mancanza di appettito vorrei aderire come socio grazie

  41. Ciao, sono una donna di 36 anni e vivo in calabria. Mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla circa 6 anni e ½ fa e da 1 anno e ½ sono sulla sedia a rotelle. Ho terribili dolori specialmente durante la notte e molti altri disturbi causati da questa terribile malattia. Per non parlare della rigidità alle gambe, soprattutto al mattino, tale da non riuscire ad alzarmi dal letto senza l’aiuto di qualcuno. Da quando sono venuta a conoscenza della vostra iniziativa ho visto uno spiraglio di luce in questo terribile tunnel oscuro. Mi imbottisco di farmaci e fra ultimo la lyrica ma senza nessun risultato. Sono convinta che il bedrocan possa essere la giusta cura per chi, come me, soffre di questi, insopportabili, disturbi. Vorrei diventare vostro socio ordinario e provare ad assumere il bedrocan. Spero di ricevere presto informazioni a riguardo. Nel frattempo vi auguro tutto il bene del mondo. Siete persone meravigliose, state dando a tutti i malati una speranza per il proprio futuro.
    Vi ringrazio in anticipo.

    P.S.: Avevo già inviato questo commento ma non capisco perché mi dice sempre che è in attesa di moderazione.

    • Ciao cara, il tuo commento era in attesa perchè stiamo ricevendo un numero “spropositato” di richieste d’informazioni.
      Ti inviamo subito una mail con tutte le informazioni utili.
      Un carissimo saluto…

  42. Salve, come scritto nella copia di email che Vi ho già inviato, sono un 37enne che soffre da tantissimi anni di ipertensione e inappetenza e nel gennaio 2013 sono stato operato di un raro tumore (Gist ileale). In seguito all’intervento, alcuni sintomi sono rimasti invariati o peggiorati e ad un successivo controllo radiologico (RM) è stato riscontrato un nuovo nodulo alla surrenale dx. Ho necessità di alleviare la sintomatologia e contenere l’ipertensione.Inutile precisare che il nuovo riscontro radiologico mi ha ulteriormente abbattuto, Non ho mai usato la cannabis ma credo che nel mio caso sarebbe particolarmente indicata e scevra da effetti collaterali pesanti o pericolosi. Spero in un Vostro tempestivo riscontro. Sarei contestualmente lieto di potermi iscrivere come Vostro Socio Sostenitore e Usufruitore. Attendo fiducioso.

    PS: Sto ancora aspettando risposta alle email inviateVi la settimana scorsa.

    • Ciao Francesco,ti abbiamo inviato una mail. Ci scusiamo per il ritardo ma siamo sommersi dalle richieste di aiuto e necessitiamo di tempo per rispondere (considerando il tempo che abbiamo a disposizione)…Un caro saluto

  43. Ciao ragazzi sono con voi! vorrei poter scaricare il modulo ma vedo che avete ancora i modelli per il 2013! Come posso fare? potreste farmi avere il nuovo via mail cortesemente? Grazie in anticipo!

  44. Salve, sono Mauro Giancarlo e vi ho inviato la documentazione per diventare Socio Usufritore della Vostra Associazione.
    Mi sono sentito con Lucia tramite mail nel periodo dove he andato in onda il vervizio delle Iene, solo che dopo le feste scrivendo sia a Voi al info@lapiantiamo.it e a Lucia non ho avuto nessuna risposta in merito.

    Vorrei sapere se sono diventato Socio Usufritore

    Grazie

    Giancarlo

  45. ciao ragazzi hiv e tutto quello che ci va dietro….depressione,polmonitti,calo dell’appetito costante….mi mandate i moduli????ho fatto gia richiesta via mail,voglio essere con voi in questa battaglia aspetto moduli grazie!!!!

    • Ciao Carmine,
      è possibile tesserarsi per il 2014 compilando i moduli che ti invieremo tramite e-mail. Ti ricordo inoltre che per entrare nella lista dei soci usufruitori bisogna richiedere il modulo a info@lapiantiamo.it e, una volta compilato, allegarlo ad un documento di identità e un certificato che attesti la patologia per la quale si richiede l’uso terapeutico della cannabis. Comunque ulteriori informazioni potrai averle sulla e-mail che riceverai tra poco. Un caro saluto!

  46. Ciao ragazzi, avevo inviato una mail a info@ ma non ho ancora avuto risposta, immagino la mole di mail e comunicazioni, volevo iscrivermi come socio usufruitore dato che ho la sclerosi multipla.
    Grazie
    ps. forza e coraggio!e complimenti per tutto 🙂

  47. innanzitutto complimenti e buon comply, sono affetto da hcv in cirrosi + molto altro che non sto a detiarvi. sono anni che mi sbatto qui a milano x la terapeutica, dato che la risposta e solo farmacologica con le conseguenze che sapete, oltre alla burocrazia i costi sono davvero broibitivi x chi vive di pensione.
    difatti qui a milano sono diverse le farmacie che ti fanno la preparazione galenica con ricetta bianca, ed i costi son quelli da voi descritti.
    quindi purtroppo resta la strada, grazie ad amici volentorosi
    da un pò di tempo sto seguendo i social di barcellona visto che mia figlia vive lì, anche quelli sono ok finchè sei sul posto e poi….fine sei punto a capo.
    sono interessato ai passi politico burocratici che si protrebbero utilizzare anche qui a milano nel regno della lega
    disegni di legge in regione sono stati presentati, ma campa cavallo.
    vi sarei grato se mi inviaste del materiale sul vostro diciamo “progetto pilota” e come potervi sostenere nel mio piccolo
    un abbraccio a tutti siete grandi

  48. ciao ragazzi siete grandi,sono malato oncologico e volevo sapere qualcosina di più x il tesseramento.
    grazie ancora,cordiali saluti

  49. Ciao ragazzi Vi ho mandato il modulo di iscrizione con la copia del versamento, non avuto alcuna risposta, volevo sapere se vi è arrivata la mia e-mail, ciao a presto

    • scusate ma il mio commento è ancora in attesa di moderazione, non capisco perchè, non ho ancora ricevuto risposta nemmeno alle email, capisco tutto ma il tuo commento appare e il mio no?!cordiali saluti ragazzi e sempre tanta forza per la vostra battaglia

      • Ciao cara Marzia, siamo praticamente sommersi dal lavoro e dalle e-mail che ci giungono da tutta Italia.
        Stiamo tornando ad essere operativi anche sul sito rispondendo ai messaggi uno per uno.
        Appena arriveremo a te ti ri-risponderemo! 😉
        Ciao!!

  50. Per rinnovare la mia tessera come socia devo rinviarvi il modulo d’iscrizione opure è sufficiente quello che avevo inviato per il 2013 ? In questo caso provvederei a fare direttamente il versamento. Ciao. Grazie.

  51. Ciao sono felice di aver trovato dei sostenitori seri per questa battaglia che in Italia non riesce ad essre del tutto vinta. Sono malato seriamente e vorrei iscrivermi al club. Attendo suggerimenti su come fare. GRANDI

  52. Salve , mi chiamo Alfonso e sono il papa’ di Maya una bimba di 6 anni affetta di Sindrome di dravet una forma molto forte di epilessia , stiamo cercando di curarla con il CBD , e vorremo andare in Colorado dai fratelli Stanley Brothers per dargli l’olio che loro producono con la pianta Charlotte web …gia’ li abbiamo contattato siamo anche in waiting list per i non Usa resident …ovviamente stiamo anche attivando una raccolta fondi per andare in America , perche’ non ne abbiamo le possibilita e dopo vorremo convincere i nostri governanti a farlo produrre qui in Campania …Sarei molto felice di incontrarvi anche solo per conoscervi .Grazie Alfonso / 348/0068077

    • Ciao Alfonso, inviate una mail a medicalinfo@lapiantiamo.it per avere ancora più chiarimenti, qualora lo riteniate necessario, sulle proprietà della Cannabis Terapeutica e gli estratti. Abbiamo infatti da poco attivato questo servizio al quale rispondono i nostri medici e tecnici, con la speranza di poterci incontrare…William

  53. Ciao, mi chiama Andrea, sono un Biologo e mi occupo di produzioni apistiche per uso farmaceutico/nutraceutico; ho letto il Vs sito e trovo molto interessante l’iniziativa. Ma esattamente cosa fa il CSC in pratica? al di là del regolamento non riesco a trovare lo statuto con le finalità e le azioni associative…

  54. Salve,scrivo per la mia mamma che ha un adenocarcinoma pancreatico allo stadio finale, ha già intrapreso la terapia del dolore ma gli effetti sono molto blandi e quello che noto è una forte agitazione dettata dalla consapevolezza della sua condizione, non appena le ho parlato del vostro progetto coraggioso le si sono illuminati gli occhi, è una psicologa che da tanti anni crede si possa attivare un percorso d’aiuto di questo tipologia per chi soffre, affetto da malattie differenti anche a livello psicopatologico.Purtroppo non abbiamo idea di quanto a lungo lei dovrà sopportare questa condizione, i tempi sembrano essere davvero stretti, nonostante questo, spero riesca a usufruire di questa grande opportunità ma se cosi non dovesse essere io stessa voglio contribuire come socia, se poteste mandarmi appena possibile i moduli di tesseramento come socio usufruitore e non, ve ne sarei grata. buon lavoro!

  55. Ciao Ragazzi,

    oggi abbiamo scritto con mia madre una mail al vostro indirizzo per ricevere informazioni su come poter utilizzare la cannabis per la sclerosi multipla.
    troviamo la vostra iniziativa, coraggiosa e utilissima per tutte le persone che soffrono e che purtroppo per stare meglio si trovano costrette a lottare contro l’ignoranza e i preconcetti dettati dalla nostra società.
    ci piacerebbe aiutarvi in maniera pratica iscrivendoci come soci usufruitori e effettuando una piccola donazione.
    potreste contattarmi per ricevere maggiori informazioni al riguardo?

    grazie mille e un forte abbraccio

    Fabrizio e Marcella da Catania.

  56. ciao,io vi ho già mandato una e mail dove ho scritto il problema di questa mia amica e vorrei tesserarmi anch’io,mi potreste mandare il modulo? Spero con tutto il cuore che questi club riescano a fare aprire gli occhi alla gente e al più presto spero che sarà tutto legalizzato…sono stanca di sentire che c’è tantissima gente malata che muore quando esistono delle cure validissime…ho già perso mia mamma per un tumore e vorrei che non succedessero più queste cose…vi prego rispondetemi il più presto possibile….

  57. Ciao, sono un ragazzo di 30 anni e vivo nel milanese. Da 12 anni, soffro di dolori cronici dovuti a problemi relativi alla colonna (discopatie, ernie lombari, toraciche e cervicali). Da quando il problema è iniziato io vivo le mie giornate con un dolore costante sotto la scapola destra che con il protrarsi della giornata si fa più esteso fino ad arrivare la sera ad avere una vera e propria sensazione di addormentamento della parte destra del mio corpo compreso braccio e gamba in aggiunta al dolore intenso alla colonna. Fino a 2 anni fa mi coglievano fitte improvvise che si concludevano con un blocco totale della schiena, contrazioni muscolari e conseguente immobilità a letto per 30-40 giorni con necessità di iniezioni di voltaren e muscoril intramscolo. Ora invece, nonostante a livello di dolore le cose non siano migliorate (anzi), grazie a un chiropratico davvero in gamba e alla capacità sviluppata di percepire per tempo la sensazione e il malessere che generalmente precedeva il blocco, quantomeno ho smesso di bloccarmi.

    Per alleviare il dolore, e riuscire quindi a lavorare e avere una vita normale, il mio medico curante, è passato dal Sinflex al CO–EFFERALGAN (paracetamolo + codeina) al Contramal che prendo tutt’ora.

    Inutile dire che i foglietti illustrativi di questi medicinali sono più dei libri visto il gran numero di effetti collaterali che possono causare.

    La cosa che però mi stupisce (in realtà fa più ridere che altro) è il fatto che gli ultimi 2 siano derivati dall’oppio. Quindi l’Oppio si e la Canapa no?

    Tutto questo prologo per arrivare al mese scorso quando, andando a fare la mia annuale vacanza terapeutica a Tenerife (clima eternamente primaverile, e dolore alla schiena dimezzato proprio per le condizioni climatiche) un’amica surfista con una schiena anche lei piuttosto conciata mi ha portato al CSCCTFS ( Club Social de Consumidores de Cannabis TFS ).

    Non sono mai stato un grande esperto di canapa che consideravo semplicemente una droga illegale ricreativa. Sapevo avesse proprietà mediche ma non mi ero mai informato granché a causa dei problemi di natura legale che stanno dietro al suo commercio/consumo.

    Bè che dire, in 2 settimane tra ricerche e spiegazioni dei soci, ma anche di uno dei responsabili del Club, ho approfondito di parecchio l’argomento e, essendo legale per chiunque in spagna consumare fino a 80 grammi al mese di cannabis per scopo ricreativo o meno, ho anche provato svariati tipi di marijuana con diverse percentuali sativa/indica per vedere nella pratica se “l’erba” potesse essere una valida alternativa ai medicinali che prendo ora.

    Non tutte le varietà hanno avuto gli effetti desiderati ma alla fine, ho identificato una varietà davvero fantastica 60% Sativa 40% Indica. A livello diciamo “cerebrale” non mi ha dato effetti euforizzanti esagerati, cosa che per esempio alcune 100% sativa han dato senza però alcun beneficio sul dolore fisico) al contrario mi ha infuso una gran tranquillità, cosa ottima in quanto una delle conseguenze del mio male è infatti una paura costante di bloccarmi non appena sento fitte o dolori che han spesso preceduto i blocchi, questa cosa ovviamente alimenta l’ansia che a sua volta è antagonista del rilassamento muscolare.
    Altra nota importante è che dopo l’effetto “tranquillizzante” la “New York City Diesel” (è questa la varietà) ha influito tantissimo sia sul dolore, che sulle contrazioni muscolari della schiena riducendo entrambi.

    Ovviamente appena rientrato in italia ho cominciato a documentarmi per finire qui.

    Mi farebbe piacere capire esattamente come funziona la vostra associazione e aiutarvi in maniera pratica iscrivendomi come socio usufruitore, ma anche potermi confrontare con dei medici competenti sull’argomento visto che quando ho accennato la cosa al mio, era evidentemente imbarazzato in quanto totalmente digiuno di informazioni in proposito 🙂

    Grazie!

  58. Ciao a tutti, sono di Bergamo e sono in cura per SM da circa sei anni all’ospedale papa Giovanni ventitresimo, fumo da prima della scoperta della malattia ma da quando mi è stata diagnosticata vi assicuro che lo faccio con uno spirito diverso e finalità diverse. Vorrei diventare usufruitore, se è possibile vorrei ricevere la modulistica. Grazie mille a risentirci

    • Ciao caro Stefano, da oggi è possibile scaricare il modulo di Speciale Amico Usufruitore nella sezione Tesseramento e tra poco sarà disponibile una sezione dedicata. Se incontri difficoltà nel download richiedici il modulo a info@lapiantiamo.it
      Un caro saluto!

  59. Grazie mille nessun problema nel download. Per certificare la malattia basta l’ultimo referto degli esami neurologici trimestrali?

  60. Salve, mi son interessato al vostro progetto.. Volevo un informazione, mia madre soffre di tetraparesi diffusa.. Fra qualche anno sicuramente non potrà più muoversi ed attualmente ha dolori giorno dopo giorno.. E’ un inferno, un vero schifo.. Prende oppiacei e morfina ma il dolore persiste.. Io (che non son nessuno) le ho consigliato una cura a base di cannabis, per aver maggiori informazioni dove mi dovrei informare?

  61. Salve ragazzi, vorrei sapere dove leggere il regolamento interno, i fini sociali e le decisioni del direttivo LapianTiamo. Lo statuto, nel link riportato sopra non capisco dove stà scritto.
    Grazie e in bocca al lupo per la vostra missione.

  62. Vorrei fare la tessera e diventare amico usufruitore. Ho letto i moduli, ma devo fare prima la tessera? Non vedo sul modulo amico usufruitore la voce per il versamento.
    Come devo procedere? Vorrei comunque potere leggere il regolamento interno, dove lo trovo?
    grazie pino

    • Ciao Pino, per diventare Amico Usufruitore non occorre versare un euro. La modulistica richiesta nella sezione Tesseramento va inviata a info@lapiantiamo.it (ma anche su luciaspiri@gmail.com per alcuni problemi tecnici che stiamo avendo in questi giorni).
      Dopo che ci avrai contattato avrai tutte le informazioni utili per continuare ad essere parte del nostro progetto.
      Un caro saluto…

  63. Ringraziarvi per quello che fate è il minimo.
    Di recente ho subito diversi interventi chirurgici che mi hanno lasciato qualche acciacco di troppo.. Usavo questa pianta medica con molti benefici, ma purtroppo non posso più reperirla. Possibile tesserarsi per ottenere il farmaco?
    Siete Immensi! Saluti..

  64. Buonasera,
    per iscriversi alla lista Speciali Amici Usufruitori posso inviarvi la documentazione scannerizzata che utilizzo quando viaggio negli aeroporti per portare con me i medicinali? E’ riportato il ome della patologia, mio nome e cognome, carta intestata dell’ospedale, firma e timbro del Medico. questo perchè ad esempio un referto di una visita o di nu esame contiene dati sensibili e personali.

    Altrimenti quale altra documentazione potrei fornirvi?

    Un saluto.

  65. Salve, son stefano 26 anni affetto da morbo di behcet, una vasculite sistemica che porta molti crampi, che con la cannabis magicamente scompaiono. Volevo chiedervi cosa comporti entrare nella lista Speciali Amici Usufruitori (con patologia certificata)?Avrei qualche beneficio nell acquisto della cannabis? scusate per la domanda un po banale forse. grazie, ciao

    • Ciao Stefano. La lista degli Amici Speciali Usufruitori serve per avere contatti diretti con noi in merito all’approvvigionamento di farmaci cannabinoidi. L’elenco è utilissimo per conoscere patologie, persone, dosaggi, varietà e prodotti adatti a lenire le sofferenze di ogni giorno e per patologie anche gravi. In questo modo potremo avere maggiori informazioni sui pazienti e strutturare un rapporto serio e durativo con loro e con i familiari.
      Se poi già riscontri anche tu dei benefici dall’utilizzo di Cannabis, puoi fare richiesta anche tu seguendo le istruzioni riportate qui sul nostro sito… A presto!

  66. Carissimi, ho eseguito versamento a giugno , ma non ho mai ricevuto ne tessera ne materiale informativo. Sarebbe cosa molto gradita a me avere qualche conferma.

  67. salve! vorrei un’informazione. Mia madre è malata terminale, cancro ai polmoni, oggi mi hanno informata delle proprietà interessanti di una eventuale terapia con cannabis.Vorrei iscrivermi o meglio iscriverla al vostro gruppo, ma dovrei fare tutto io al suo posto perchè tra l’altro non sausare un pc…è possibile? E’ effettivamente possibile approvigionarsi da voi, visto che velocemente ho dato un’occhiata sul web e ho capito che è una terapia fuori dalle nostre possibilità mentre qui mi pare di capire sarebbe fattibile!!! ??? Grazie in anticipo e nel frattempo scarico i moduli..

    • Cara Daniela, purtroppo capiamo le situazioni e la fretta che a volte si ha nel leggere e non comprendere appieno i contenuti. La nostra Associazione si sta battendo e confrontando quotidianamente con le Istituzioni per ottenere le autorizzazioni e le garanzie di continuità per un Progetto Pilota qui in Puglia. Coltivare e distribuire la Cannabis ai malati, partendo proprio dagli iscritti Amici Speciali Usufruitori è il nostro obiettivo (coloro che con patologia necessitano di terapie con cannabinoidi). Quanto prima, vista l’urgenza e gli oltre 200.000 contatti avuti dalla nascita della nostra Associazione. In caso di tumori, secondo gli studi dei medici, occorrono elevati dosaggi. Per avere maggiori informazioni può inviare una mail a info@lapiantiamo.it o telefonare ai numeri che trova nella sezione “contatti”

  68. Salve io abito nella provincia di lecce quindi dalle vostre parti e vorrei sapere se posso iscrivermi sia come membro amico usufruitore che come membro amico anche per potervi dare una mano in qualche modo. In più vorrei sapere se vi è un minimo per la donazione. Grazie e spero a presto 🙂

    • Ciao Ivo. L’iscrizione come Amico Speciale Usufruitore è gratuita. Devi solo preparare la documentazione richiesta e inviarla tramite e-mail a info@lapiantiamo.it (modulo, documento di identità, certificato medico che attesti la patologia e una breve storia clinica scritta da te che possa essere d’aiuto a noi per conoscerti).
      Per iscriverti come Amico Sostenitore invece devi effettuare una donazione di 20 euro (o superiore) e puoi farlo online attraverso la raccolta fondi che è ancora aperta (il tastino “Donate now” in verde nella home-page). Puoi anche chiamare uno dei numeri di telefono che trovi nella sezione “Contatti” e stabilire un incontro con qualcuno di noi.
      Un caro saluto e buone feste…

  69. Però spiegate bene che volete che sia legale per le sole patologie accordate con giovanardi e non per tutte, altrimenti fregate chi si iscrive pensando a tutti

    • Felice caro, dici il falso. La lista di patologie trattabili con la Cannabis è infinita e quello che diciamo sempre è che E’ASSOLUTAMENTE RIDUTTIVO parlare di quali malattie possano essere trattate con farmaci cannabinoidi. Abbiamo link in Home Page che riportano a siti scientifici, siamo gli organizzatori della prima Puglia Cannabis Conference nella quale ricercatori italiani, spagnoli e svizzeri hanno illustrato gli ultimi studi su un numero altissimo di malattie. E poi, visto che parli di patologie accordate con Giovanardi…beh lo abbiamo già smontato insieme a tutti coloro che impedivano l’accesso alla Cannabis. Ti freghi da solo visto che la nostra storia è pubblica.
      E poi, se solo tu avessi letto qualcosa su questo sito, avresti già compreso che la cannabis te la può prescrivere anche il medico di base per l’insonnia, a pagamento…ma te la può prescrivere,quindi…cosa stai dicendo?

  70. Ciao a tutti e auguri per il vostro encomiabile lavoro. Io soffro di svariati problemi che mi sono alleviati dalla cannabis;;insonnia, depressione, nausea cronica e tossicodipendenza ((prendo il metadone ma la cannabis l’ho riscoperta come perfetto annullatore del craving. Purtroppo, problemi con le fdo mi hanno completamente tagliato fuori da ogni possibilità di rifornirmi presso il mercato nero e, mi trovo impossibilitato a riprendere il ciclo notte/giorno, mi sveglio tutti i giorni con la nausea e non riesco più a mangiare con regolarità, inoltre avevo quasi smesso di fumare tabacco e oggi sono tornato a un pacchetto al giorno nonostante la nausea e la gastrite che stanno per questo peggiorando…. Non ho malattie enormi come quelle dei vostri fondatori, ma ho una concomitanza di patologie che mi rendono la vita estremamente difficile e mi hanno trascinato in una depressione che si fa sempre più grave. I medici che mi seguono, quello del sert e il mio di famiglia, ho paura a chiedergli una ricetta in merito perché non ho idea di che risposta potrei ricevere e, data la mia condizione di ex tossicodipendente, temo venga vista come un mezzo unicamente ludico… Un’umiliazione che voglio assolutamente evitare, soprattutto perché rovinerebbei rapporti coi suddetti medici…. Sono in Emilia Romagna, credo di aver capito che qui potrei ottenere il rimborso sul bedrocan e inoltre ho almeno 2 farmacie che potrebbero fornirmela nelle vicinanze. Come mi consigliate di muovermi? Inoltre, farete altri incontri con medici che firmano ricette per i malati (chiaramente con documentazione)? Non vivo piú, spero riceverò qualche consiglio illuminante in merito :)… Saluti e complimenti ancora per il vostro impegno per il progresso della nostra società!

    • Ciao Mario, capiamo perfettamente la situazione in cui ti trovi. Molto pazienti affetti da patologie gravi si vedono rifiutare le prescrizioni di Bedrocan o Bediol. Questo avviene principalmente per la mancanza di informazione da parte della classe medica. Intanto ti consigliamo di non abbatterti, soprattutto in un momento storico come questo in cui si parla finalmente di Cannabis Terapeutica e non più di anticamera delle droghe pesanti. Ti inviamo una mail con alcune informazioni utili. A presto!

    • Ciao Maria Grazia, il tesseramento come Amico Speciale Usufruitore non ha scadenza e non va rinnovato. Se invece intendi rinnovare un’iscrizione come Amico Sostenitore basta scaricare il modulo nella sezione tesseramento, compilarlo e rispedirlo su info@lapiantiamo.it insieme alla donazione
      Per qualsiasi cosa puoi sempre scriverci in privato utilizzando la casella di posta elettronica sopra citata

  71. Ciao, mi chiamo Edoardo quasi 20 anni! ragazzo atletico sportivo, ma con un leggero problema di spasmi muscolari, ed inappetenza. Da tempo cerco di curarmi con la cannabis ma è sempre più difficile ottenere i permessi, per patologie considerati non gravi. Ho fatto un viaggio in Spagna che ha provato la potenzialità di questo prodotto! e sarei interessato a sapere, se è possibile iscriversi a livello di una terapia con la vostra associazione!?
    Dato che non mi sono ancora trasferito in Spagna! 😛

    • Ciao Edoardo, per i casi come il tuo l’unica soluzione è trovare un medico informato che ti prescriva nei giusti dosaggi la giusta varietà di Cannabis attualmente importabile in Italia. Per il resto ti invitiamo a scriverci su info@lapiantiamo.it per ricevere materiale informativo e notizie utili

  72. Salve, sono Alessandro asmatico dalla nascita ho problemi con la colonna vertebrale precisamente due anelletti schiacciati, sono anni che combatto con gli ospedali tra antidolorifici e altre soluzioni possibili ma niente . Con la cannabis magicamente scompare qualsiasi dolore e il mio asma si placa. volevo informarmi se esiste qualche cura grazie a presto

    • Ciao Alessandro, ti invitiamo ad inviare una mail a info@lapiantiamo.it
      Ti invieremo informazioni e materiale utile per avvicinarti agli studi che riguardano il trattamento del dolore cronico con prodotti a base di Cannabis. Indicaci anche dove risiedi, per capire se ci sono medici informati nelle tue vicinanze..

  73. Ragazzi, mia madre ha la S.M. e da anni ormai andiamo avanti con farmaci cosidetti “Tradizionali” tipo copaxsone etc…., be non ho visto miglioramenti significativi sulle sue condizioni motorie e soprattutto psicologiche, anzi addirittura ogni tanto i medici, fanno interrompere la cura a mia madre e nei momenti più acuti dobbiamo fare dei cicli di cortisone che la fanno letteralmente gonfiare, e questo non l’aiuta di certo a livello motorio. Credo fermamente nelle potenzialita della canapa sia per il sollievo muscolare che per quello psicologico fondamentale secondo me per combattere e convivere nel modo giusto questa terribile malattia che a poco a poco sta togliendo l’energia a quella gran donna di mia madre piena di energia e coraggio. Grazie del coraggio e la passione che state mettendo verso questa iniziativa, e spero vivamente che lo stato prima o poi riesca a superare questo tabù ridicolo che sta togliendo la possibilita a malati come lei, di continuare a vivere degnamente. Grazie ancora di cuore. P.s. Ho inviato la richiesta di tesseramento per darvi il mio modesto contributo, ma soprattutto per essere aggiornato sui vostri passi avanti, sperando che prima o poi anche la mia adorata mamma e tutti gli altri malati come lei possano avere la possibilità di curarsi in modo libero!!!!

    • Ciao Fabrizio.
      Purtroppo i farmaci tradizionali a volte, su alcuni, lasciano effetti collaterali devastanti. La patologia purtroppo è considerata trattabile fin da subito con farmaci tipo interferone e immunosoppressori…e fra tutti il cortisone è l’unico efficace negli stati di ricaduta o in presenza di nuove lesioni. Chi ti risponde non è un medico e prendi per valide le mie parole in seguito all’esperienza maturata affiancando medici, professionisti…ma soprattutto malati, in primis mia moglie. La Cannabis invece è considerata un cortisone e un miorilassante naturale, demonizzata per i suoi molteplici usi e riconsiderata negli ultimi anni grazie alle associazioni di malati sparse in tutto il mondo. Ti ringraziamo per il tuo supporto e ti invitiamo ad iscrivere tua madre tra i nostri Amici Speciali Usufruitori. Per qualsiasi cosa siamo a disposizione su info@lapiantiamo.it

  74. salve a tutti amici di la piantiamo volevo chiedervi se avete mai sentito parlare della cbd skunk haze è una pianta che contiene il 5% di cbd e altrettanto 5% di thc. me l’hanno consigliata per curare la mia depressione ansionsa , ( crisi di ansia e attacchi di panico) vorrei sapere da voi esperti cosa ne pensate su questa pianta se puo davvero funziaonare( e se non procura effetti collaterali in un soggetto ansioso come me), come ansiolitico e antidepressivo in modo che io possa eliminare definitivamente i farmaci chimici . grazie anticipatamente per la risposta

    • Ciao Antonio, vi sono tantissime varietà con percentuali 1:1 di CBD e THC. Sulla CBD Skunk Haze (che dovrebbe essere Dutch Passion) non sappiamo dirti molto. Come principi attivi si avvicina molto al Bediol, il prodotto che arriva dall’Olanda nelle farmacie insieme al Bedrocan.
      E’ importante capire su se stessi sia i dosaggi che i metodi di assunzione, non è detto che per ognuno sia valida una genetica…
      L’unica cosa sarebbe provare…

  75. Buongiorno,
    vi scrivo per conto di una cara amica, a cui per la seconda volta è stato diagnosticato un cancro al seno. La fondazione Veronesi di Milano, presso la quale è in cura, le ha detto che purtroppo il cancro è a tutti gli effetti in metastasi. La prossima settimana si sottoporrà a scintigrafia ossea per verificare se il cancro abbia intaccato le ossa o meno…
    Chiaramente la situazione è … come dire … già delineata.
    Lei non ha false speranze e tanto meno desidera che gliene vengano date; non spera “in un miracolo”, ma desidera soltanto vivere al meglio quanto le resta.
    Abbiamo parlato a lungo della cannabis, di cui ad oggi lei non ha mai fatto uso.
    Le ho detto che i cannabinoidi nel loro fitocomplesso, con l’azione dei terpenoidi e dei flavonoidi non solo possono aiutarla ad affrontare meglio la chemioterapia, ma a tutti gli effetti agiscono con proprietà antitumorali proprie, e che è scientificamente e ampiamente dimostrato che la cannabis ha un effetto booster quando assunta insieme alle terapie “tradizionali” di radio e chemio.
    Vania, questo il suo nome, ha una mente aperta a qualsiasi possibilità possa aiutarla a combattere il cancro, e a migliorare quindi aspettative e qualità di vita.

    Ve la faccio breve… la signora vuole curarsi con la cannabis, attualmente vive in Emilia Romagna che per quanto ne sò dovrebbe avere una legge regionale che permette di curarsi con il Bedrocan; ma di fatto ha bisogno di qualcuno che sappia indirizzarla meglio… E Andrea e Lucia credo siano ad oggi in Italia le persone con il quadro della situazione più chiaro di tutti.

    Le ho consigliato di scrivervi, e mi dice di averlo fatto senza ottenere per il momento alcuna risposta.

    Sostanzialmente dal momento che la regione Puglia al momento è l’unica in cui la ASL passa ai malati il bedrocan, le avevo consigliato di iscriversi alla vostra associazione, spostare la residenza presso dei suoi parenti a Santa Maria di Leuca, e magari farsi aiutare da voi nelle trafile burocratiche da espletare per cominciare a curarsi con la cannabis.

    L’alternativa sarebbe trasferirsi in Spagna… ma è una “NON alternativa” …

    Vi invito a controllare tra le vostre mail se magari trovate la sua, cosi da potervi mettere in contatto.

    buona giornata,

    Franco

    • Grazie Franco per la tua segnalazione. Centinaia di e-mail sono arrivate negli ultimi giorni e diversi messaggi purtroppo vengono recuperati dagli spam perché considerati tali. Consigliamo a chiunque di contattarci ai numeri di telefono e di inviare anche un messaggio sui nostri social network. Abbiamo contattato Vania telefonicamente, siamo a sua completa disposizione 🙂

  76. Cari amici vi seguo da qualche tempo.
    Finalmente sono riuscito ad avere un incontro con uno neurologo di milano che ha potuto visitare mio figlio affetto da S.M. dal 2004.
    Gli ha prescritto Bedrocan 0,1 grammo/giorno per i primi 30 giorni (poi 0,2 gr) sotto forma di infuso (tipo un The) consigliandoci di conservare i residui per utilizzarli in biscottini da mangiare durante il giorno.
    Purtroppo non ci ha detto in che rapporto (quanta farina rispetto ai grammi residui).

    Inoltre volevo sapere come fare per avere il Bedrocan o il Bediol con il servizio sanitario visto che in Lombardia viene dato solo il Sativex che per mio figlio non va bene).
    Al momento ho speso 107 euro per 3 grammi di bedrocan.
    Esiste un modo più economico?

    A presto l’iscrizione di mio figlio.

    • Ciao Salvatore. Sentire che dopo il thè si possa riutilizzare il fiore per fare biscottini ci fa ripensare ai tempi in cui i medici consigliavano di “centellinare” il farmaco. Questo ti è stato consigliato probabilmente perché l’assurdo prezzo della Cannabis in farmacia porta i medici a distanziarsi dal dare consigli e suggerimenti reali. Come dici tu, pagare 107 euro per 3 grammi di cannabis è una rapina, autorizzata. Ti inviamo subito una mail con informazioni e consigli utili. A presto!

  77. Ciao cari amici,
    premesso che sono pienamente d’accordo con il vostro pensiero, e favorevole alla campagna che ormai sostenete da diversi anni, volevo chiedere alcune cose riguardo le possibilità che aprite a chiunque voglia entrare a far parte di questa ”comunità”.

    quindi:

    – per chi è malato di sclerosi multipla, può acquistare tramite voi solo prodotti con estratti di marijuana? oppure può acquistare anche direttamente i fiori di questa pianta?

    -per chi è fisicamente sano ma ha problemi di depressione, può accedere alla lista dei clienti che hanno diritto di acquistare prodotti con estratti di marijuana o addirittura la marijuana stessa?

    – nel caso fosse possibile acquistare la marijuana o prodotti con estratti di quest’ultima, è possibile acquistare tutto ciò a nome e per conto di qualcun’altro (malato di sclerosi multipla per esempio) utilizzando una delega che lo incarichi agli acquisti?

    convinto della vostra disponibilità per un eventuale risposta vi ringrazio anticipatamente e auguro a tutti una buona giornata.

    • Ciao Marco, ad oggi è possibile ricevere informazioni su come accedere alle terapie con farmaci cannabinoidi chiedendo direttamente ad un farmacista sotto casa. L’unico modo per averla è tramite prescrizione del medico e le varietà disponibili sono solo quelle che arrivano dall’Olanda nelle farmacie. Il nostro Progetto Pilota sta prendendo l’ultimo slancio per partire definitavemente, anche con i botti se necessario.

  78. Salve , è da tempo che mi sento affascinato da questa sostanza , non sono un ragazzino . Da giovane , come tanti , fumai qualche spinello , ma stetti sempre male ( sia con cannabis che con ashish , la pressione mi andava giù e praticamente , quasi collassavo ogni volta ; specie le ultime che ho provato ) , quindi mi sono allontanato dall’uso di ogni sostanza simile . Poi la mia vita ha preso una piega diversa . Oggi non fumo , faccio sport . A parte qualche problema di gastrite , ho iniziato ad avere problemi articolari di ernie cervicali e lombari e forti dolori dovuti all’artrosi alle mani , in più soffro di ansia ; non poso dirmi un uomo infelice , ho ancora voglia di vivere , ma questi piccoli mali , mi rendono la vita molto pesante . Non dormo quasi più , una media di 35 ore la settimana ( stima per eccesso ) . Ho bisogno di un po’ di pace e di serenità che non arriva più . Per questo , penso che la cannabis , potrebbe essere la grande soluzione , certamente solo se ingerita , dato che per me fumare ( dato che sono un podista , seppure di basso livello ) , sarebbe inaccettabile . Secondo voi , sbaglio a pensare che l’uso di qualche preparato di cannabis potrebbe aiutarmi ? Se si , come ? Io non vorrei assolutamente avvalermi di mercati illegali , per una lunga serie di motivi che non sto qui ad elencare . Potreste darmi un consiglio per gentilezza ? Ve ne sarò grato .
    Salvatore .

    • Ciao Salvatore, di sicuro siamo arrivati al punto tale da presentare ai pazienti prodotti completamente differenti dalla normale e utilizzatissima infiorescenza. Infatti, con il supporto medico e con la preparazione effettuata da un farmacista è possibile ricevere e iniziare terapie con cannabinoidi in versione gocce sublinguali, in pillole, in creme, etc…
      Ti inviamo una mail personale.
      Un caro abbraccio

  79. Ciao ragazzi mi chiamo Tony…..
    Ho 24 anni e Da molto tempo faccio uso di cannabis (da strada).
    Soffro continuamente di ansia e grande depressione prendo farmaci come rivotrill e ogni benzodiazepine che conoscete per placare questo male ho anche l’ulcera e l’epatite c e b vorrei,io e la mia famiglia aiutarmi a togliere da mezzo quelle schifezze sapendo che con la indica soprattutto i miei mali vengono curati ho appetito riesco a dormire…..insomma penso di essermi spiegato…non riesco a trovare un numero di uno dei tanti dottori segnati nel sito “let’s weed”……potreste aiutarmi?grazie ancora spero di poter intraprendere questa via di cura una volta per tutte e porre fine All incubo che sto passando….sono di Roma comunque…aspetto una vostra risposta

    • Ciao Tony, come ormai è risaputo potrebbe prescriverti la Cannabis anche il medico di famiglia.
      Purtroppo non abbiamo i numeri diretti dei medici su Roma, ma sappiamo che sono tutti reperibili presso gli ospedali nei quali prestano servizio.
      Nel tuo caso ti consigliamo anche di rivolgerti ad un terapista del dolore, figura più vicina di altre ai pazienti con dolori.
      Scrivi a info@lapiantiamo.it e invia il Questionario 1-A in allegato.
      A presto, ti auguriamo un buon 2016

  80. Ciao.. volevo chiedere una cosa.. forse stupida.. non sò.. io sono una donna di 32 anni affetta da paralisi ostetrica all arto superiore sinistro. ho subito più di 15 interventi di micro chirurgia ricostruttiva e mi porto dietro dalla nascita una serie di patologie minori legate alla paralisi ostetrica del plesso brachiale.. ho iniziato a fumare marijuana dopo i 18 anni sotto “suggerimento” del neurochirurgo che mi aveva in cura.. lo stesso che ha praticato ogni singolo intervrnto. . dal primo avuto a 6 mesi fino all ultimo (per mia scelta xchè stufa di entrare e uscire dai blocchi operatori)fatto a 17 anni.
    Generalmente la paralisi ostetrica senza interventi invasivi nn contempla miglioramenti.. praticamente l arto è “morto”. nel mio caso invece, grazie proprio ai continui interventi chirurgici neuroricostruttivi e la continua fisioterapia ho ottenuto buoni risultati di mobilità, di sviluppo e di crescita sia a livello di nervi (ricostruiti da 0) e sia a livello muscolare ma proprio x questo ho sempre sofferto di spasmi muscolari, tremolii improvvisi, rigidità,dolori notturni e diurni e una serie di problemi vari connessi alla mia patologia, ma anche insonnia, ansia e disturbi dell alimentazione quest’ultimi più riconducibili ad un aspetto psicologico che la paralisi ostetrica e il mio percorso medico chirurgico hanno avuto sulla mia psiche, Ho un invalidità riconosciuta ecc ecc ecc.
    Ecco ora mi chiedo e vi chiedo se anche io tesserandomi posso fumare tranquillamente. . Visto che oggi sono costretta a nascondermi cm una ladra per curarmi fumando o per coltivare le mie piantine o peggio ancora a dover ricorrere al mercato nero.
    Ecco x me sarebbe molto ma molto importante potermi curare tranquillamente soprattutto legalmente senza paranoie varie visto che già soffro di ansia .. cosa prevede il regolamento x il mio caso???grazie anticipatamente e x il tempo dedicatomi e per la vostra risposta 🙂

  81. Ciao ragazzi, sono laura e vi scrivo perché credo nel diritto di scelta del paziente su come curarsi. Mi è stato tolto un tumore al seno infiltrante ed una trentina di linfonodi ascellari. Il medico mi disse che avendo il tumore sicuramente già drenato delle cellule nel corpo, avrei dovuto sottopormi a 6 mesi di chemioterapia, poi radio, poi ormoni terapia…insomma un massacro. Ho accettato la radio e l’ormone terapia ma la chemio assolutamente no. Grazie a queste 2 terapie mi trovo ad avere dolori articolari, scheletrici e muscolari che non mi fan dormire la notte, e con 2 bimbi piccoli da accudire non è facile . Ma per i medici è la prassi.
    Ho passato le notti a studiare su internet, sui libri, testimonianze su YouTube e quant’altro…..fino ad arrivare alla canabis, al suo potere terapeutico non solo nella terapia del dolore ma anche nella sua fantastica capacità di risvegliare i nostri recettori, quelli che vanno a dire alla cellula cancerogena di morire. Ora il mio problema, che immagino comune a tanti altri pazienti oncologici, è che NON avendo fatto la CHEMIO e NON essendo una MALATA TERMINALE non ho e non avrò la possibilità di farmela prescrivere. Non voglio aspettare di vedere una metastasi, voglio poterla COMBATTERE PRIMA.
    Il mercato nero è una spesa che non posso sostenere, io vorrei poter trovare la varietà a me più idonea e vorrei poterla PIANTARE, vederla crescere e veder crescere i miei 2 bimbi. Cosa mi potete consigliare?

  82. Ciao a tutti voi e grazie per l’impegno, la tenacia che mettete in questo bel progetto.
    Mi sono iscritta e ho mandato sia documentazione che donazione, ma non ho mai ricevuto risposta.
    S.m. da 16 anni, e rincorro la cannabis da una vita.
    Ho provato il Bediol con ricetta bianca, mesi fa.
    Pochi giorni fa ho cercato di farmela prescrivere dalla neurologa di Cisternino, la quale candidamente ha “passato la palla ” al neurologo di Ostuni che vedro’ fra un mese.
    Se anche lui si defilera io mi arrabbiero’ e scrivero’ alla Gazzetta,
    e faro’ qualche altra azione.
    Percio’ vi scrivo chiedendovi dur cose:
    1) Tenete in conto la mia iscrizione, faro’ un’altra donazione.
    2) Avete consigli da dare per convincere questi “dottori incapaci” a farmi prescrivete il Bediol…?!
    Grazie ancora, Dani

  83. Ciao mi chiamo Alessandro, sono pugliese, anche io sono affetto da una patologia che momentaneamente è ad uno stadio bassissimo, il medico che mi segue non ha neanche accennato ad una cura naturale, mi ha solo prescritto farmaci costosissimi che fortunatamente non pago a causa dell’esenzione, ma che comunque mi provocano alcuni problemi intestinali, vorrei iscrivermi a questa associazione, anche se non ho mai fatto uso di sostanze cannabinoidi, spero con tutto il cuore che questa iniziativa vada a buon termine, se mi inviate il modulo per l’iscrizione lo compilo volentieri, buona fortuna ragazzi.

  84. Salve. Mi unisco anch’io a questa lodevole iniziativa. I miei complimenti per tutto quello che state facendo e sono sicuro si arriverà a vittorie importanti in questo ambito. Ormai anche in Italia é giunta l’ora che le.cose cambino in ” meglio”. Io soffro ormai da piú di 10 anni do depressione e devo dire che ne ho provato di tutto almeno i farmaci convenzionali ma senza grandi riscontri gli unici benefici li sto avendo proprio grazie all ‘ uso di cannabis. Proprio per questo vorrei tesserarmi e diventare sostenitore di questa lotta e perché anche da noi ogni persona anche malata deve avere il diritto di potersi curare come meglio crede. Ps. Dove posso scaricare il modulo per il tesseramento. Grazie e Complimenti ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *