Diamo i numeri!

visite sito

Statistiche LapianTiamo, da Le Iene ad oggi…

Le notizie apparse in questi giorni nei TG e sui giornali nazionali, come ad esempio la legalizzazione ad uso ricreativo in nazioni come l’Uruguay e altri stati degli USA o se vogliamo restare in Italia l’apertura dell’Abruzzo e di altre regioni verso la Cannabis Terapeutica, stanno portando tantissime persone a contattarci ininterrottamente chiedendoci come fare ad ottenere le autorizzazioni per iniziare una coltivazione di canapa medicinale. Vogliamo ricordare che noi di LapianTiamo abbiamo ricevuto dal solo mese di novembre ad oggi 30.000 visite che colorano un intero mappamondo mentre su Facebook in meno di un anno, senza spendere un euro, la nostra pagina LapianTiamo Cannabis Social Club ha ricevuto più di 11.000 mi piace. E dopo circa 10.000 e-mail (senza contare quelle ricevute nella recente sezione “Medical Info”), tantissime anche le telefonate da parte di malati e familiari che hanno ricevuto una consulenza, un consiglio o semplice supporto, moltissimi gli incontri sul territorio a partire dalle scuole superiori fino ad arrivare ai tavoli tecnici delle istituzioni.

“Numeri d’Emergenza”

Dati questi numeri, attendiamo risposte urgenti da parte delle istituzioni pugliesi locali ma anche nazionali perché sono ancora numerosi i malati che incontrano difficoltà per accedere alle terapie con farmaci cannabinoidi non solo in Italia, ma addirittura qui nella stessa Puglia in cui da anni, come già tutti quanti sanno, pochi ma fortunati pazienti assumono gratuitamente fino a 3 o 4 grammi di cannabis medicinale al giorno. Un malato che non ha accesso alla gratuità tramite SSR è costretto ad affrontare l’inferno: prezzi assurdi, irreperibilità del farmaco, disinformazione del personale sanitario … senza contare che non esiste un ufficio “autorizzato” in grado di fornire informazioni ufficiali ma soprattutto veritiere. Gli unici uffici preposti che dovrebbero fornire indicazioni sono quelli del Ministero della Salute, ma molte volte le risposte che si ottengono contattando l’UCS (Ufficio Centrale Stupefacenti) riportano il malato nelle grinfie della disinformazione dei medici che già contattati continuano ad opporsi. L’alternativa per chi soffre sono le grinfie del mercato nero. Lo dimostra l’ennesima denuncia da parte di D.D. , un paziente e socio LapianTiamo.

conteggio cartine

conteggio costo per grammo

 

A partire dalla posologia prescritta, quantità praticamente irrisoria per avere effetti terapeutici, troviamo la prima conferma della disinformazione degli stesso medico proscrittore secondo il quale 1,50 grammi dovrebbero coprire un intero mese di terapia! Se dovessimo fare un paragone con la media dei grammi assunti dai pazienti in tutto il mondo, 3 grammi al giorno, ci rendiamo conto dell’assurdità delle terapie praticate dai medici italiani e di conseguenza il disagio immenso che il malato vive in queste situazioni, avendo nel cassetto già facili prescrizioni di oppiacei, psicofarmaci, chemioterapici … Pensare quindi che un solo grammo e mezzo arriva a costare in una farmacia sotto casa quasi 85 euro ci fa temere che si voglia in tutti i modi scoraggiare l’uso della Cannabis Terapeutica, gonfiandone i prezzi e imponendo l’IVA addirittura sui principi attivi se il farmaco viene acquistato da una ditta italiana che si fa carico dell’importazione! Diciamo quindi al caro D.D. di non mollare e di far presente al proprio medico questo articolo e di vederlo come una chiara denuncia esposta da un’associazione di malati che quotidianamente si prodiga aiutando centinaia di pazienti e divulgando informazioni legate al mondo della Cannabis Terapeutica. Visto che si parla di numeri, vogliamo comunicare che prestissimo ripartirà il tesseramento dei soci per l’anno 2014 con tante novità in serbo per migliorare la comunicazione tra lo staff dell’associazione e i soci LapianTiamo, prima fra tutte la nuova sezione “Medical Info” che con più di 1.300 downloads in meno di un mese dimostra l’importanza del lavoro fino ad oggi svolto. Per concludere, a seguito delle numerose richieste pervenute, stiamo realizzando alcuni video nei quali dimostreremo le modalità di assunzione tramite i diversi vaporizzatori, la preparazione di prodotti alimentari come tisane e biscotti, i metodi di estrazione dei principi attivi e tanto altro…

4 risposte a “Diamo i numeri!”

  1. Avete il sostegno di uno psicologo psicoterapeuta pugliese che vive e lavora a Londra, ma anche nel resto del mondo con terapie a distanza tramite skype.
    Un abbraccio a tutti

  2. Ciao,noto con piacere che qualcosa a favore della cannabis terapeutica si sta muovendo.
    Non sto scrivendo da consumatore sperando in una legalizzazione per uso personale/ ricreativo, nonostante in passato ne abbia fatto uso occasionale, ma sto facendo riferimento, a tutti coloro, che colpiti da varie patologie possono trarne benefici.
    La marijuana e stata marchiata e perseguitata da tempo, regalando il monopolio del consumo alla criminalita’,fortunatamente oggi giorno pare che si stiano riscoprendo i suoi benefici per alcune patologie,purtroppo benefici anche a favore delle case farmaceutiche, visto i costi della cannabis terapeutica.
    Non pensate che l’approvazione terapeutica si trasformi soltanto in un profitto per multinazionali farmaceutiche?
    Speriamo in una legalizzazione/ liberalizzazione totale
    Mi offrirei subito come coltivatore specializzato.

  3. secondo me ti contraddici…. deve essere libera per tutti.. per chi ne vuole fare uso terapeutico e uso ludico… ho scritto un lungo post su questo…leggetelo sulla pagina iniziale…grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.