Italia chiama Europa

image

Lunedì 11 luglio una delegazione italiana composta anche dal nostro segretario Andrea Trisciuoglio ha portato a Bruxelles le problematiche italiane che noi malati viviamo in prima persona. A breve comunicheremo le soluzioni prospettate per questa “war on drug” dai troppi effetti collaterali. Ecco il Comunicato che l’Associazione LapianTiamo ha preparato per l’occasione cercando di dare voce a tutti coloro che chiedono di accedere alle terapie con prodotti cannabinoidi:

L’associazione LapianTiamo è tra le prime realtà nazionali a parlare di Cannabis terapeutica in Italia dando voce prima di tutto ai malati costretti a subire le ingiustizie legate ad una legge poi dichiarata anticostituzionale (la criminogena Fini-Giovanardi). Per i malati fondatori è stato obbligatorio percorrere strade impervie compiendo scelte definite da molti azzardate raggiungendo obiettivi apparentemente lontanissimi, come l’atto di piantare semi di cannabis all’interno di un palazzo governativo con la “complicità” dell’amica e Segretaria dei Radicali Italiani Rita Bernardini.
I membri del Direttivo dell’Associazione LapianTiamo sono fra i primi in Italia ad aver avviato le pratiche di importazione dall’estero di farmaci cannabinoidi in infiorescenze direttamente tramite farmacie ospedaliere legate al Servizio Sanitario Regionale.
I malati più “fortunati” e tristemente, quindi, coloro affetti da patologie gravi e importanti si vedono riconosciuta la gratuità sull’acquisto. La stessa cosa non avviene purtroppo per i malati affetti da patologie definibili forse “meno importanti” che si vedono costretti a rinunciare alle terapie con cannabinoidi a causa soprattutto dei costi assurdi attualmente praticati in Italia (dai 23 ai 70 euro al grammo!).

L’Associazione LapianTiamo, dalla nascita avvenuta nel gennaio 2013 fino ad oggi, ha svolto un lavoro di ricerca focalizzato principalmente sulle conoscenze legate agli effetti terapeutici di questa pianta dispensando informazioni utili a oltre 15.000 malati e familiari, a tantissimi medici e operatori sanitari consentendo l’accesso a molti pazienti alle terapie con prodotti cannabinoidi attivando l’operato di medici prescrittori nei reparti di neurologia, oncologia e terapia del dolore di mezza Italia. A tal proposito LapianTiamo è stata l’Associazione organizzatrice della prima Puglia Cannabis Conference tenutasi a Lecce il 24 maggio 2014 con la presenza di 10 relatori intervenuti dalla Spagna, dalla Svizzera e dall’Universitá La Sapienza di Roma per parlare di cannabis come trattamento in patologie importanti, davanti a centinaia di persone accorse da tutta Italia per partecipare all’importantissimo evento.
Con oltre 300.000 contatti ricevuti in meno di 3 anni dalla nascita ad oggi LapianTiamo ha certamente contribuito alla diffusione non solo della conoscenza della Cannabis in medicina ma anche alla rivalutazione della canapa che da “anticamera delle droghe pesanti” viene finalmente riconsiderata una valida alternativa terapeutica in malattie anche gravemente invalidanti come la Sclerosi Multipla, la Sla, i tumori, il dolore cronico e tantissime altre.
Con un Progetto Pilota sulla coltivazione di Cannabis controllata in Puglia pronto a partire vogliamo affermare il diritto alla cura, alla conoscenza e all’affermazione di una nuova primavera terapeutica.

Associazione LapianTiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.